Mese: maggio 2017

The Valley – Una storia ben celata

L’altro giorno io e Ronen siamo andati “to The Valley” per sorseggiare del caffè: detta così suona un po’ alto-borghese o omosessuale (o entrambe!), mentre in realtà siamo semplicemente andati in una valletta potenzialmente molto carina che sta proprio dietro al kibbutz: dico potenzialmente sia perché era piena di tamarri […]

La foto che non ho scattato//In controluce

Quella sera però aveva deciso di voltare le spalle a quell’amante scostante che ogni sera se ne andava chissà dove e con chi, lasciandolo al crocevia di strade troppo veloci per sperare nello sguardo compassionevole di qualche guidatore che, beato lui, aveva un tetto e qualche affetto da cui tornare. […]

Estate a primavera

Premessa Il problema non è tanto che non ci son più le mezze stagioni, quanto che qui la primavera pare estate e quando ti parlano dell’estate la prima immagine è sempre un maiale che suda… La nuova stagione (primi di maggio) A Tlamim è periodo di nuove piantumazioni e cambiamenti: […]

Feste e festività a non finire

Scorpacciata di feste!!! In questo periodo ed anche intorno a settembre, in Israele quasi quasi ci son più feste che giorni di lavoro: dopo la lunga festività di Pesach, si son succedute senza soluzione di continuità la celebrazione dell’Olocausto, il giorno per commemorare i morti nella creazione dello Stato di […]

Liberi tutti!!! #edupace

Gioia! L’altro giorno, appena finito di scrivere il post che si concludeva con il racconto delle emozioni per la morte di Michele Scarponi, sono stato aggiunto ad un gruppo WApp che si chiama “E’ nata Alice”: certo una coincidenza che questi due fatti abbiamo seguito una consequenzialità così stretta, ma […]